Inclusività in un condominio: tutti gli aspetti da considerare

I condomini sono i luoghi pubblici per eccellenza, in cui diverse persone abitano con le proprie famiglie e si spostano continuamente, con un ascensore, scale o altri metodi proposti da un amministratore. Ovviamente, soprattutto nel caso di un condominio che presenta un grande numero di famiglie e di persone, è importante valutare tutti quegli aspetti che possono trovarsi alla base dell’inclusività, un aspetto da considerare non soltanto in ambito teorico ma anche nei suoi aspetti pratici essenziali.

Tra le famiglie che abitano in un condominio, infatti, ce ne possono essere alcune che presentano casi di disabilità più o meno grave e che avranno bisogno di strumenti e azioni pensate per includere e non per recare difficoltà. Ovviamente, per quanto esistano dei regolamenti condominiali che stabiliscono gli strumenti in questione, spesso non si rispettano tutti i dettami richiesti: ma quali sono gli strumenti più utili per il proprio scopo?

L’importanza di rampe per persone disabili

Il primo aspetto che dovrà essere valutato assolutamente interessa la mobilità in un condominio, soprattutto quando si entra da un portoncino e c’è bisogno di raggiungere il proprio appartamento. Si tratta, in genere, della prima grande difficoltà per una persona anziana o per una persona che forme di disabilità, dal momento che molto spesso ci si ritrova con soli gradini da superare per entrare nell’appartamento o per raggiungere il pianerottolo, dove prendere un ascensore.

È evidente che la soluzione sia garantita dalle rampe, strumenti che permettono innanzitutto un movimento più comodo anche per persone anziane o che soffrono di problemi in termini di mobilità; in secondo luogo, le rampe sono fondamentali per quelle persone che si trovano su una sedia a rotelle e che farebbero fatica a spostarsi su di un gradino. Se sole, non possono in alcun modo superarlo in modo semplice mentre, nel caso di una persona che le aiuta, ci sarebbero comunque dei problemi nel sostenere il movimento e il sollevamento di una sedia a rotelle. Per fortuna al giorno d’oggi esistono strumenti più semplici da trasportare, come le carrozzine per disabili superleggere, che con un peso minore riescono a garantire un movimento semplice della persona, pur non sacrificando l’aspetto della comodità. Nonostante ciò, una rampa renderà il proprio movimento comunque più semplice, evitando sforzi e permettendo anche ad una persona con disabilità di spostarsi da sola, senza fare necessariamente affidamento ad un aiuto esterno.

Come rendere un ascensore inclusivo

Gli ascensori sono gli strumenti che dovranno ragionare maggiormente in termini di inclusività, data l’alta quantità di strumenti che possono essere adottati per riuscire nel proprio scopo. È importante garantire, prima di ogni altra cosa, che un ascensore accolga tutti i possibili condomini senza differenze di qualsiasi genere. Bisogna fare differenza tra le varie tipologie di disabilità, che interessano non soltanto quelle che portano su di una sedia a rotelle, ma anche quelle relative, ad esempio, alla cecità. Ne consegue che la panoramica di strumenti inclusivi in un ascensore sia di vario genere: innanzitutto il vano ascensore dovrà essere molto ampio, così da permettere ad una sedia a rotelle di entrare senza problemi e non incontrando particolari ostacoli. Anche la capacità di un ascensore dovrà naturalmente aumentare, considerando il peso più elevato che viene offerto dalla sedia a rotelle, mentre altre soluzioni interessano la pulsantiera.

Questa dovrà essere immediatamente accessibile a tutti, tramite un posizionamento strategico affinché anche la persona seduta possa raggiungerla senza sforzi e senza la necessità (per alcune persone impossibile) di alzarsi. I tasti dovranno presentare non soltanto un’interfaccia visiva, ma anche una controparte per non vedenti, facendo riferimento ad esempio al linguaggio Braille che renderà la lettura possibile anche per chi è cieco. Infine, è fondamentale pensare anche ad un tasto di emergenza, che risulta essere utile per tutti ma fondamentale per chi avrà bisogno di aiuto maggiore nel caso di ascensore che si blocca o presenta difficoltà di altro genere; semplicemente premendo quest’ultimo sarà possibile generare un segnale sonoro molto forte affinché altri condomini, ascoltandolo, possano rendersi conto della condizione di difficoltà tentando di intervenire immediatamente.

Author: Redazione

Share This Post On