Fare i capelli mossi è uno dei trend migliori da sfoggiare in estate e amato da star e celebrities in tutto il mondo.

Parliamo in particolare delle beach waves, ovvero onde dall’effetto naturale, che possono essere realizzate su tutti i tipi di capelli e sono consigliate in estate quando,a causa del caldo e dell’umidità,le pieghe lunghe sono impossibili da mantenere.

Ecco come fare i capelli mossi in modo pratico e veloce a casa, senza ricorrere all’aiuto del parrucchiere.

Come fare i capelli mossi con la piastra

La piastra è di solito utilizzata per fare i capelli lisci. Tuttavia, quando le piastre sono abbastanza sottili, la piastra per capelli lisci può essere usata anche per fare i capelli mossi.

Bisogna per prima cosa inumidire le punte con uno spray, per non farle seccare con il calore della piastra, e poi dividere i capelli in ciocche. Possiamo quindi procedere ad arricciare le ciocche di capelli. A partire da alcuni centimetri di distanza dalla radice, poniamo la ciocca di capelli tra le piastre, girando la piastra verso il basso e poi verso l’alto.

Il trucco è salire e scendere con la piastra lungo la ciocca, ruotando la piastra su se stessa e spostandola su tutta la lunghezza del capello. L’operazione va ripetuta per tutte le ciocche.

Come fare i capelli ondulati senza piastra

Il primo alleato per ottenere capelli ricci senza piastra è il diffusore. Ponendoti a testa in giù, tutto quello che devi fare è inserire i capelli bagnati nel diffusore del phon a temperatura media e attendere pochi minuti. Per fissare meglio la piega, in aggiunta al diffusore, si può usare una schiuma per capelli.

Per ottenere onde naturali si può poi dormire con le trecce. Per ottenere risultati migliori, è meglio fare due trecce ai lati della testa, tenendo conto della naturale apertura della riga dei capelli.

Altro trucco è l’utilizzo di una bandana, morbida e flessibile sul lato anteriore. La bandana va messa come un diadema e i capelli devono essere avvolti intorno ad essa. Dopo poche ore i capelli saranno naturalmente mossi.

Ancora, i capelli mossi possono essere ottenuti con un calzino. In questo caso, bisogna prima tagliare la punta del calzino, per ottenere un cilindro elastico aperto sui due lati, e poi porsi a testa in giù, facendo una coda di cavallo alta, sulla quale mettere la schiuma. I capelli vanno poi inseriti nel calzino e il calzino arrotolato su se stesso girandolo verso l’esterno. Lasciando i capelli nel calzino per alcune ore, l’effetto onda naturale sarà assicurato.

Come pettinare i capelli mossi

Se invece i tuoi capelli sono naturalmente ondulati o mossi e ti chiedi come pettinarli, la risposta è semplice. I capelli mossi, così come i capelli ricci, vanno pettinati il meno possibile.

Sicuramente il consiglio è di pettinare i capelli mossi mai da asciutti, ma sempre durante il lavaggio. Il momento perfetto è quello del balsamo: potrai usare un pettine o una spazzola per pettinare i capelli mossi dopo aver applicato il balsamo, prima di procedere al risciacquo.

Se invece vuoi proprio pettinare i capelli mossi da asciutti, ti basterà aprire solo un po’ i ricci con le dita oppure usare un pettine a denti larghi.