Si sa che le donne vogliono fare sempre un po’ le preziose, ma lanciarsi alla conquista di una troppo difficile, alla lunga, diventa frustrante: prima di gettare la spugna in modo definitivo, meglio seguire gli esperti di Inattraction.com e capire come conquistare una ragazza difficile nel modo corretto.

Sedurre donne difficili

La stragrande maggioranza delle ragazze giocano a fare un po’ le difficili quando i maschi ci provano. E la resistenza femminile è una vera e propria arte, con varie tipologie a seconda del grado di interesse o disinteresse. Sicuramente, in tutti i casi questa reazione è data dalla timidezza e dalla paura di passare per una donna facile, che si lascia andare al primo appuntamento e quindi una poco di buono. Colpa delle convenzioni sociali, le stesse per cui gli uomini devono sempre mostrarsi virili mentre le donne sempre indifese e in attesa del Principe Azzurro sul cavallo bianco. Delle due l’una: o si getta la spugna prima di iniziare, oppure ci si affida a dei veri e propri esperti come Inattraction.com allo scopo di conoscere il vero segreto del flirtare con una donna che si tira sempre indietro.

I diversi tipi di ragazze difficili

Sostanzialmente, esistono diversi tipi di donne difficili. La prima categoria può essere definita come resistenza reale, ed è quello che non dà speranza neanche ai guru dei flirt e delle relazioni. Significa che, per un motivo o per l’altro, non i sta perché la persona che ci prova non è di suo gradimento. Poco importa se si è dato il tutto e per tutto, ci si è impegnati o addirittura dissanguati per lei: dirà sempre di no per dire NO.

Il secondo tipo di femmina preziosa è caratterizzata da quella che fa resistenza simbolica. Ovviamente, ci sono momenti delicati in cui un NO è veramente un NO, ovvero un confine da non varcare senza permesso, perché in primis ci deve essere sempre rispetto e amore per le donne. Praticamente, si intuisce un certo interesse ,ma dirà sempre di no. Questo perché una donna non ragiona come un uomo, altrimenti che gusto ci sarebbe?

Per i maschi, la semplice attrazione fisica è più che sufficiente per voler baciare e fare sesso, mentre per la maggioranza delle donne invece non è così. Può testare l’energia maschile, capire quanto la persona ci tenga a instaurare un rapporto, oppure non passare affatto come una donna facile. La differenza tra le due tipologie di resistenza è che la prima può durare ad oltranza, mentre per la seconda, se si insiste, ci saranno dei segnali di cedimento. E, purtroppo per i maschietti, non esiste uno strumento o un radar per capirlo, perciò bisogna affidarsi solamente all’esperienza: più si interagisce con il gentil sesso, meglio si possono capire.

Come sedurre una donna quando fa la difficile

Una donna che dà del serio filo da torcere può esser stimolante all’inizio, ma poi diventa stancante e frustrante. Come uscirne? Per capire come conquistare una ragazza difficile bisogna stare attenti a non ricadere nei soliti errori di seduzione che la maggioranza degli uomini fa sempre. In primis, mai fare lo zerbino e assecondare il tutto e per tutto ogni desiderio, in quanto c’è un alto rischio di rimanere scottati. Diventa controproducente anche arrabbiarsi perché lei non ci sta, oppure buttarsi giù e chiedersi cosa non va.

Bisogna essere imperturbabili, ovvero sfoderare un bel sorriso e agire come se non ci fosse nessun problema. Se si tratta di resistenza simbolica, basta continuare a insistere, sempre con garbo e assumendo una mentalità da vero uomo, focalizzato sull’obiettivo con serenità e determinazione. Le donne sono sensitive e leggono i segnali lanciati, per decidere se è ora di cedere o far aspettare ancora il malcapitato sulla graticola per un po’.